Presentazione ufficiale della S.I.S. Roma Pallanuoto

Uno scenario maestoso ed esaltante ha ospitato la presentazione ufficiale della S.I.S. Roma Pallanuoto per quella che sarà la prima stagione in assoluto della neonata società nel mondo della pallanuoto femminile. La splendida cornice del Campidoglio ha accolto dirigenti, tecnici, atlete e tifosi della formazione giallorossa che, nella Sala del Carroccio, carica di storia, hanno illustrato i progetti, le ambizioni ed i sogni del nuovo sodalizio e risposto alle domande dei giornalisti presenti.

Hanno dato lustro all’evento il Consigliere del Comune di Roma con delega allo Sport, Alessandro Cochi – il quale, si è  rallegrato per la novità portata dalla S.I.S. nella pallanuoto romana e l’indimenticato ed indimenticabile Nino Benvenuti, campione olimpionico di pugilato a Roma 1960 e più volte campione del mondo, che si è detto letteralmente contagiato dall’entusiasmo delle ragazze della S.I.S., emozionando la platea con i suoi ricordi e consigli da fuoriclasse. E’ intervenuto il Presidente della S.I.S., Sistemi Integrati per lo Sport, Fabrizio Daffini che ha parlato delle attività e dei progetti della società. Anche la S.I.S., peraltro, ha schierato il suo campione del mondo. Paolo Ragosa, allenatore della prima squadra e coordinatore del settore tecnico, ha infatti indicato gli obiettivi stagionali, dal tentativo di conquistare subito la serie A2 a quello di promuovere le formazioni giovanili – impegnate in tutti i campionati federali, ovvero Under 15, Under 17 ed Under 19 – alle finali nazionali di categoria; ha ricordato, però, come il vero progetto della S.I.S. sia quello di creare un consistente vivaio, che dia nuova linfa al movimento della pallanuoto romana, consentendole di eccellere anche a livello nazionale. La strada sembra già ben tracciata, considerato che solo in questo primo anno si è già raggiunto il numero di quasi cinquanta tesserate e la possibilità di partecipare, in modo competitivo, ai tornei federali di tutte le categorie.

La vice capitana della squadra, Eleonora Scivoletto, da parte delle atlete, ha garantito il massimo impegno e la coesione del gruppo per raggiungere i risultati più prestigiosi, dando voce a quel che si è già visto in questi primi mesi di allenamenti ed incontri ed interpretando il pensiero e l’augurio di Irene Brini, grande capitana, abbattuta solo dall’influenza.

Il suggestivo evento si è concluso con una visita alla terrazza del Palazzo Senatorio, da dove lo sguardo ha potuto spaziare sulla gloria e la bellezza di Roma, scatenando ancora una volta le emozioni di tutti. In attesa e con la speranza di poterle rivivere al più presto festeggiando ancora insieme a bordo vasca.

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.