Serie A2: si riparte di slancio!

Un bel vento di poppa sospinge la Sis Roma dopo il giro di boa del campionato. Le giallorosse aprono infatti il girone di ritorno con un’incoraggiante vittoria sul Blue Team Catania, approfittando della contemporanea sconfitta della Racing Roma a Civitavecchia per raggiungere il quarto posto, ad un solo punto proprio dalle etnee che occupano la terza piazza.

Sempre pronta a ripartire la giovane formazione di Poppi Aiosa, con il suo gioco in velocità, così come le romane dimostrano partita dopo partita una crescita costante nella fluidità di gioco e nell’adattamento alla categoria. Stupisce, dunque, un primo tempo avaro di gol, con la sola marcatura di Francesca Giovannangeli con un potente tiro da posizione quattro a garantire il minimo vantaggio casalingo. La seconda frazione, però, mantiene le aspettative con un pirotecnico 3-3 e continui cambi di fronte: per la Sis realizzano le tre bocche da fuoco della stagione, Capitan Brini, Giulia Fabbri e ancora un’incontenibile Giovannangeli, ma le ospiti rimangono in scia grazie ad una doppietta di Roberta Grillo (la prima rete su rigore) ed al gol di Ylenia Buccheri.

Così come all’andata, ma a parti invertite, è il terzo tempo a segnare le sorti dell’incontro, con l’allungo decisivo delle padrone di casa: la Grillo risponde ancora alla Giovannangeli, andata in rete in superiorità riprendendo un proprio tiro respinto dalla traversa, poi le ragazze di Paolo Ragosa scattano in avanti con il secondo gol del proprio capitano ed il poker della scatenata numero 5. Agnese Distefano accorcia le distanze, ma è Giada Sinigaglia a chiudere la frazione e ad aprire quella successiva, con una bellissima segnatura su punizione diretta. Il gol di Claudia Vinciguerra dopo appena 30″ consentirebbe alle siciliane di sperare ancora, nonostante le giallorosse sembrino controllare il match, ma Ylenia Buccheri a 5’36” dal termine dell’incontro si fa espellere per brutalità mettendo di fatto fine alla partita. La Sis può infatti giocare quattro minuti in superiorità e gestire tranquillamente l’ampio vantaggio. Vantaggio che anzi aumenta con le reti di Domitilla Picozzi e Giulia Fabbri, che sanciscono la terza vittoria consecutiva delle giallorosse.

Il Blue Team ha pagato senz’altro – anche in termini di energie nervose – la lunga trasferta, con l’aggravio del passaggio all’ora legale, ma la prova della Sis, contro una compagine di sicuro valore ed in lotta per i primi posti, è apparsa senz’altro confortante e di ottimo auspicio per un girone di ritorno da vivere con serenità.

SIS ROMA PALLANUOTO – BLUE TEAM CATANIA    11 – 6   (1-0, 3-3, 4-2, 3-1)

S.I.S. Roma: Giovannetti, Ricciardelli A.V., Brini (Cap., 2), Perazzetti, Giovannangeli (4), Picozzi B., Picozzi D. (1), Sinigaglia G. (2), Fabbri (2), Ricciardelli C., Dimarcantonio, Rovetta, Vezzù. All.: Paolo Ragosa.

Blue Team: Messina, Vinciguerra (1), Borrello, Salanitro, D’Amico, Virzi, Buccheri (Cap., 1), Palmieri, Grillo (2 + 1 rig.), Salvia, Distefano (1). All.: Poppi Aiosa.

Arbitro: Luca Iacovelli.

Note: superiorità SIS Roma 3/9 + 1 rig., Blue Team 3/9 + 1 rig.; a 7’05” del III tempo espulsa definitivamente Buccheri (Blue Team) per limite di falli, a 2’24” del IV tempo espulsa definitivamente Virzi (Blue Team) per brutalità e a 7’40” del IV tempo Grillo (Blue Team) per proteste; a 2’24” del IV tempo Fabbri (Sis) ha colpito la traversa su tiro di rigore.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Articoli. Contrassegna il permalink.